11/03/2016
Fumare in auto e controlli assicurazione: le nuove norme (fonte assisearch.it)



www.assisearch.it/fumare-auto-controlli-assicurazione-le-nuove-norme/

Nel 2016 sono state introdotte nuove norme sul fumare in auto e controlli assicurazione da remoto. Le novità in tema di circolazione stradale sono contenute nel decreto legislativo n° 6/2016 e nella Legge di Stabilità e necessitano di chiarimenti ai consumatori in ordine all’accertamento delle infrazioni e alle derivanti sanzioni. Ecco la normativa esplicata.

Il decreto legislativo n°6/2016 e la Legge di Stabilità hanno introdotto nuove norme per automobilisti e motociclisti, che riguardano il fumare in auto e i controlli assicurazione e revisione tramite dispositivo elettronico (per confrontare i prezzi delle compagnie utilizza il motore di ricerca Rc auto di SosTariffe.it). Le novità arrivano tutte assieme e, per rimanere aggiornati e non essere sanzionati, è meglio leggere chiarimenti sul contenuto di queste leggi.

Divieto di fumare in auto e controlli assicurazione

Il 2016 porta con sé nuove norme, anzi, nuovi divieti in capo ad automobilisti e motociclisti. Quali sono? Iniziamo dal divieto di fumare in auto. E’ormai vigente e prevede che né il conducente né i passeggeri del veicolo possano accendere una sigaretta in presenza di minori di 18 anni o di donne in stato gravidanza. La norma si rivolge solo ai mezzi contemplati all’art. 54 del Codice della Strada, ovvero agli autoveicoli e autocarri destinati al trasporto di persone (ma anche autotreni, caravan mezzi d’opera etc etc…) e al trasporto promiscuo o misto di persone e merci.

Non sono interessati dalla norma i ciclomotori e motoveicoli anche se dotati di carrozzeria chiusa. Il divieto è nato dalla prassi e si ispira naturalmente al buon senso e al rispetto della salute altrui, tanto che alcuni hanno contestato la mancata estensione a tutte le categorie di persone. In caso di infrazione, la multa va da 27,50 a 275,00 Euro ed è raddoppiata quando avviene in presenza di una donna in evidente stato di gravidanza o in presenza di bambini fino ai dodici anni.

Al contrario le nuove norme sui controlli assicurazione si rivolgono a tutti i conducenti di veicoli a motore, inclusi motocicli e ciclomotori. La Legge di Stabilità ha apportato modifiche all’art. 201 comma 1-bis del Codice della Strada, introducendo la possibilità di accertare da remoto, tramite apparecchiature elettroniche e senza contestazione immediata la mancanza di revisione, di assicurazioni auto obbligatorie e il sovraccarico dei veicoli.

Tutti i casi di evasione, di mancato e tardo pagamento dell’Rca, possono essere rilevati e accertati a mezzo autovelox e telecamere poste ai varchi ZTL, così come le altre infrazioni citate, mentre il divieto di fumare in auto solo con il normale posto di blocco.

- See more at: http://www.assisearch.it/fumare-auto-controlli-assicurazione-le-nuove-norme/#sthash.OO74QnC1.dpuf

Il decreto legislativo n°6/2016 e la Legge di Stabilità hanno introdotto nuove norme per automobilisti e motociclisti, che riguardano il fumare in auto e i controlli assicurazione e revisione tramite dispositivo elettronico (per confrontare i prezzi delle compagnie utilizza il motore di ricerca Rc auto di SosTariffe.it). Le novità arrivano tutte assieme e, per rimanere aggiornati e non essere sanzionati, è meglio leggere chiarimenti sul contenuto di queste leggi.

Divieto di fumare in auto e controlli assicurazione

Il 2016 porta con sé nuove norme, anzi, nuovi divieti in capo ad automobilisti e motociclisti. Quali sono? Iniziamo dal divieto di fumare in auto. E’ormai vigente e prevede che né il conducente né i passeggeri del veicolo possano accendere una sigaretta in presenza di minori di 18 anni o di donne in stato gravidanza. La norma si rivolge solo ai mezzi contemplati all’art. 54 del Codice della Strada, ovvero agli autoveicoli e autocarri destinati al trasporto di persone (ma anche autotreni, caravan mezzi d’opera etc etc…) e al trasporto promiscuo o misto di persone e merci.

Non sono interessati dalla norma i ciclomotori e motoveicoli anche se dotati di carrozzeria chiusa. Il divieto è nato dalla prassi e si ispira naturalmente al buon senso e al rispetto della salute altrui, tanto che alcuni hanno contestato la mancata estensione a tutte le categorie di persone. In caso di infrazione, la multa va da 27,50 a 275,00 Euro ed è raddoppiata quando avviene in presenza di una donna in evidente stato di gravidanza o in presenza di bambini fino ai dodici anni.

Al contrario le nuove norme sui controlli assicurazione si rivolgono a tutti i conducenti di veicoli a motore, inclusi motocicli e ciclomotori. La Legge di Stabilità ha apportato modifiche all’art. 201 comma 1-bis del Codice della Strada, introducendo la possibilità di accertare da remoto, tramite apparecchiature elettroniche e senza contestazione immediata la mancanza di revisione, di assicurazioni auto obbligatorie e il sovraccarico dei veicoli.

Tutti i casi di evasione, di mancato e tardo pagamento dell’Rca, possono essere rilevati e accertati a mezzo autovelox e telecamere poste ai varchi ZTL, così come le altre infrazioni citate, mentre il divieto di fumare in auto solo con il normale posto di blocco.

- See more at: http://www.assisearch.it/fumare-auto-controlli-assicurazione-le-nuove-norme/#sthash.OO74QnC1.dpuf
 

 

30/06/2017
Controlli sull’obbligo assicurativo r.c. auto -Parte L'operazione "MERCURIO INSURANCE"
continua...
11/03/2016
Fumare in auto e controlli assicurazione: le nuove norme (fonte assisearch.it)
continua...
11/03/2016
Rc auto: chi cambia assicurazione mantiene classe di merito
continua...
|< <   1 2 3 di 5  > >|